Visioni

[Arte&Linguaggi] Tempo. Quale per la contemporaneità?

Video di Ludovico Brancaccio

Arte&Linguaggi:
nuove geografie della contemporaneità

Tempo. Quale per la contemporaneità

Giovedì 5 marzo 2015 ore 17.00 – Fondazione Premio Napoli, Palazzo Reale di Napoli

“Tempo. Quale per la contemporaneità?”
Secondo incontro del ciclo “ Arte&Linguaggi – Nuove Geografie della Contemporaneità”

Giovedì 5 marzo, alle ore 17, presso la sede della Fondazione Premio Napoli al Palazzo Reale di Napoli, si terrà il secondo incontro del ciclo “Arte&Linguaggi – Nuove Geografie della Contemporaneità”, promosso da RACNA e con il patrocinio della Fondazione Premio Napoli. In questa occasione giovani artisti e nuovi personaggi del mondo della cultura e della letteratura si confronteranno sul tema “Tempo. Quale per la contemporaneità?”.

Tempo lineare, scientifico, positivista: insindacabilmente tutto ha una fine e un inizio. L’arte, in ogni sua forma, è invece ispirazione, genio, libertà, non può e non deve essere tenuta sotto controllo perché racchiudere qualsiasi forma espressiva entro determinati limiti storici vuol dire decretarne la morte. Il confronto fra arte e tempo è un terreno impervio da sondare: è compito degli artisti indagare sulle infinite prospettive del proprio mezzo espressivo e su come tale mezzo possa portare innovazione.

Interverranno:
Carmen Gallo (poeta)
Domenico Napolitano (musicista)
Pier Paolo Patti (video artist, video maker)
Licia Pizzi (scrittrice)
Anna Maria Saviano (pittrice)
Giovanni Scotti (fotografo)
Con la partecipazione di Ferdinando Tricarico

Modera Chiara Reale

0