Giuria Tecnica

Domenico Ciruzzi

(Presidente della Fondazione Premio Napoli)

(Lecce il 27/06/54)Avvocato cassazionista, autore e regista teatrale, cinematografico e televisivo. Dal 09 dicembre del 2016 riveste la carica di Presidente della Fondazione Premio Napoli.

Franco Arminio

È nato e vive a Bisaccia in Irpinia d’Oriente. Ha pubblicato una ventina di libri. Ricordiamo, tra gli altri, Vento forte tra Lacedonia e Candela (Laterza), Terracarne (Mondadori), Cartoline dai Morti (Nottetempo) Geografia commossa dell’Italia interna (Bruno Mondadori), Cedi la strada agli alberi (Chiarelettere)

Stefano Balassone

È nato nel 1943 ed è laureato in Economia. Ha seguito il mondo della comunicazione in vari ruoli nella Rai, in La7, in ANICA. Ha prodotto programmi in proprio per qualche anno. Ha scritto diversi libri fra il 1983 e il 2014, attorno al linguaggio, all’economia e ai poteri nel mondo dei mass media. Non per nulla la sua mail è massmediapoterisocieta@gmail.com. Posta (spesso) nel suo blog.

Massimo Fusillo

È Professore Ordinario di Critica Letteraria e Letterature Comparate all’Università dell’Aquila, dove è anche Coordinatore della sezione aquilana del Dottorato di Ricerca in Studi letterari e culturali, in consorzio con l’Università di Bologna, e Referente della Rettrice per le Attività culturali.

Antonio Gnoli

È nato a Roma, laureato in filosofia negli anni Settanta, svolge la professione di giornalista e scrittore. È stato a capo delle pagine culturali di “Repubblica”, giornale per con il quale continua a scrivere.

Eugenio Lucrezi

Eugenio Lucrezi, di famiglia leccese, è medico dirigente in Sanità Pubblica a Napoli. Scrittore, musicista e giornalista, ha pubblicato un romanzo, diversi volumi di poesia e libri d’artista. Dirige la rivista di poesia e d’arte LEVANIA.

Sergio Moccia

Nato a Napoli il 1° gennaio 1947, è Professore ordinario di diritto penale presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” e Presidente dell’Associazione italiana dei Professori di Diritto penale. È stato componente della Commissione di studio per la riforma del codice penale, istituita dal Ministero della Giustizia nel 2006.

Bruno Moroncini

Ha insegnato Antropologia filosofica, Psicologia clinica e Filosofia morale nelle Università di Messina e di Salerno. È socio della casa editrice Cronopio. Insegna in varie scuole di psicoterapia ad indirizzo lacaniano. Si occupa in particolare di filosofia contemporanea e dei rapporti fra la filosofia e la psicoanalisi.

Monica Ruocco

Insegna Lingua e Letteratura Araba presso il Dipartimento Asia, Africa e Mediterraneo dell’Università degli Studi di Napoli “L’Orinentale”. Segretario Generale dell’European Association for the Modern Arabic Literature (EURAMAL).

Paola Villani

È professore ordinario di Letteratura Italiana contemporanea presso la Facoltà di Lettere dell’Università degli Studi di Napoli Suor Orsola Benincasa, delegata dal Rettore alle Attività di orientamento di Ateneo e referente del Progetto Apple-Suor Orsola.

Chiara Ghidini

Insegna Religioni e Filosofie dell’Asia orientale presso l’Università di Napoli “L’Orientale”. Ha conseguito il Master of Arts in giapponese classico all’Università Gakushuin di Tokyo e il PhD all’Università di Cambridge, con una tesi sul Libro dei Morti di Orikuchi Shinobu (1939).

Alfredo Guardiano

Magistrato della Cassazione penale, dottore di ricerca in storia del diritto, segretario dell’Associazione Astrea – Sentimenti di giustizia

Pasquale Sabbatino

è professore ordinario di Letteratura Italiana, socio dell’Accademia di Archeologia Lettere e Belle Arti della Società Nazionale di Scienze Lettere e Arti di Napoli, e Direttore del Dipartimento di Filologia Moderna ‘Salvatore Battaglia’ (novembre 2006 – ottobre 2009; novembre 2009 – ottobre 2012). Formatosi alla scuola di Aldo Vallone e Antonio Palermo, ha sviluppato i suoi studi nelle seguenti aree: la poesia di Dante, la cultura tra Quattro e Cinquecento, le ‘arti sorelle’, il rapporto tra giornalismo e letteratura tra Otto e Novecento, la scrittura teatrale e cinematografica. Coordina il Master di II livello in Letteratura, Scrittura e Critica teatrale. Dirige le riviste internazionali «Studi Rinascimentali» (I, 2003), «Letteratura & Arte» (I, 2003) e «Rivista di Letteratura teatrale» (I, 2008) e fa parte dell’Advisory Board di «Quaderni di Italianistica» (Official Journal of the Canadian Society for the Italian Studies, University of Toronto) a partire dal vol. 23, n. 2, autunno 2002. Dirige presso le Edizioni Scientifiche Italiane (Napoli) le collane Le arti sorelle, Viaggio d’Europa. Culture e Letterature, La scrittura teatrale. Collabora alla RAI e a varie testate nazionali

Ermanno Paccagnini

Ermanno Paccagnini è Professore di Letteratura Italiana Contemporanea e Direttore del Dipartmento di Italianistica e Comparatistica presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.
Ha studiato diversi autori e correnti del XVIII e XIX secolo, con particolare attenzione alla Scapigliatura, ai rapporti Letteratura-giornalismo, Letteratura e Sport, il romanzo storico, gli scrittori migranti, il romanzo gotico, F. T. Marinetti simbolista, oltre che di vari aspetti tematici affrontati nella narrativa italiana recente, non tralasciando lo studio delle fonti (Boccaccio, Sebastiano Satta, soggetti evangelici nella narrativa di genere).
Ha rieditato testi di Oriani, Bilenchi, Soldati, Madieri, Magris, Folgore, Scerbanenco, Jahier, Guareschi, Del Buono, Pratolini, Nievo, Tommaseo, D’Annunzio, Parise. Ha studiato (e rieditato) in particolare le fonti storiche di Alessandro Manzoni (Vita e atti processuali della Monaca di Monza; Processo agli untori; processi per stregoneria; le storie della peste milanese del Ripamonti e del Lampugnano; le opere di Federico Borromeo), curando le due redazioni della Storia della colonna infame nel “Meridiano Manzoni”. È coautore di La pubblicistica nel periodo della Scapigliatura, della Storia del giornalismo italiano e di Letteratura italiana dell’Ottocento. Critico letterario del Supplemento Domenicale del Sole-24 ore per un quindicennio, al presente collabora al Corriere della Sera e alla Nuova Antologia.

Maurizio Braucci

scrittore e sceneggiatore e regista nato a Napoli nel 1966.
Ha pubblicato i romanzi:
“Il Mare Guasto” anno 1999 Edizioni E/O.
“Una Barca di Uomini Perfetti” anno 2004 Edizioni E/O.
“Per sé e per gli altri” anno 2010 Mondadori Editore
E’ coautore delle sceneggiature dei film:
Gomorra di Matteo Garrone, – Grand Prix Cannes 2008.
Napoli, Napoli, Napoli di Abel Ferrara – 2008.
Tatanka di Giuseppe Gagliardi – 2009.
Reality di Matteo Garrone – Grand Prix Cannes 2012.
L’intervallo di Leonardo Di Costanzo – 2012. David di Donatello “Miglior regista esordiente”.
L’innocenza di Clara di Toni D’Angelo -2012.
Bellas Mariposas di Salvatore Mereu (in collaborazione con) – 2013
Piccola Patria di Alessandro Rossetto – 2013
Anime nere di Francesco Munzi -2014
Pasolini di Abel Ferrara – 2014
Bella e perduta di Pietro Marcello – 2015
L’intrusa di Leonardo Di Costanzo (2016)
Nato a Casal di Principe di Bruno Oliviero (2017)
Come regista ha diretto il cortometraggio Stanza 52 in concorso al festival di Venezia 2016
E’direttore artistico del progetto “Arrevuoto- teatro e pedagogia”.
Collabora con il mensile Lo Straniero, con Il Mattino e La Repubblica.
Collabora inoltre a progetti socioculturali per adolescenti e giovani.

Matteo Palumbo

Matteo Palumbo ha insegnato Letteratura italiana presso l’Università di Napoli Federico II. Ha sviluppato i suoi studi principalmente in tre direzioni: il romanzo del Novecento, la poesia e la prosa dell’Ottocento, la cultura del Cinquecento. Collabora a riviste italiane e straniere; fa parte del comitato direttivo di Critica letteraria, di Filologia e critica e di Esperienze letterarie. Dirige la collana Letterature presso l’editore Liguori. È socio dell’Accademia Pontaniana ed è stato visiting professor presso numerose università straniere. Gli sono stati conferiti il Premio “Carlo Muscetta” per la critica letteraria nel 2012 e il premio “Guido Dorso” per la ricerca e università nel 2013.

Sue pubblicazioni recenti sono: Il romanzo italiano da Foscolo a Svevo, Roma, Carocci, 2007 (Premio Carducci per la critica letteraria); Foscolo, il Mulino, 2010; introduzione e commento a U. Foscolo, Poesie, Milano, Rizzoli, 2010; «Mutazione delle cose» e «pensieri nuovi». Saggi su Francesco Guicciardini, Bruxelles, Peter Lang, 2013; «La varietà delle circunstanze». Esperimenti di lettura dal Medioevo al Novecento, Roma, Salerno Editrice, 2016.